Non c’è niente di più bello del piacere di una bella pedalata durante una vacanza in bici con la tua famiglia! Il trekking in bici è l’attività outdoor più bella e adatta ad ogni fascia d’età e vi dà la possibilità di esplorare nuove mete, scoprire piccoli gioielli nascosti del nostro paese e splendidi paesaggi.

I primi brevi trekking in bici forse ti hanno portato ad esplorare i dintorni della tua città, scoprendo che spesso ad un passo da te ci sono tante cose bellissime di cui nemmeno sapevi l’esistenza.

Ci sono tante offerte di cicloturismo ma per esperti ciclisti su itinerari coraggiosi da professionisti della bici o mtb. Ma organizzare un tour in bicicletta è tutta un’altra cosa…, se cerchi poi un percorso facile  per una vacanza in bici con tutta la famiglia, la situazione si complica ancora.

Ti aiutiamo noi con la selezione di proposte di cicloturismo nelle ciclovie più belle e affascinanti del Nord Italia, adatti per una vacanza in bici cn bambini tra laghi, valli e antiche ferrovie!

 

Ciclovia facile nel nord Italia

Ciclovia facile nel nord Italia

Ciclovie che attraversano le zone più belle del Nord Italia

Pista ciclabile sulle rive del lago di Garda

Un itinerario di recente realizzazione che permette una spettacolare vista sul Lago di Garda a suon di pedalate! E’ stato un progetto assai ambizioso che  copre nella sua totalità 140 km e alcuni tratti arriveranno anche a sfiorare le acque del lago. 

Il percorso è affascinante anche sotto il profilo ingegneristico poiché la struttura portante è composta da un reticolo di travi in acciaio, che a tratti sarà completamente a sbalzo. La struttura è sorretta dalle pareti rocciose che si affacciano sul lago. 

Ciclovia sul Lago di Garda

Ciclovia sul Lago di Garda

Ciclovia attorno al lago di Varese in Lombardia

Scegli la location perfetta, come uno dei laghi più belli d’Italia dove fare una escursione in bici che sia adatta anche ai più piccoli! La ciclovia del Lago di Varese è perfetta per le famiglie. Sono 28 km circa e due ore di pedalata su asfalto e cemento e su strade poco trafficate. Il percorso é inoltre ben segnalato, così come le fontanelle, avvistabili grazie ad appositi cartelli indicatori. Il paesaggio è molto suggestivo e vario in quanto attraversa prati, boschi con lo sfondo delle Prealpi e delle Alpi.

 

Tour in bici nel Nord Italia

Tour in bici nel Nord Italia

Ciclovia della Val Pusteria in Trentino Alto Adige

L’itinerario è lungo ben 105 km attraverso il verde della Val Pusteria e la catena delle Dolomiti ma si può dividere in tre tappe. Ha un dislivello di soli 500 metri ma se pensi che è sempre meglio avere in tasca un piano B, approfitta delle stazioni del treno della Pusteria!

Quando vai in vacanza nella natura con i bambini e organizzi un tour in bici è possibile avere degli imprevisti: maltempo, piccoli incidenti o pianti imprevisti. In questi casi, lungo l’itinerario hai la possibilità di saltare sul mezzo e fare un ritorno veloce in completo relax!

Ciclovie lungo le ex ferrovie del Nord Italia

Di seguito ti indichiamo, tra le ciclovie più belle, 3 escursioni facili da fare in bici per una vacanza in bici con bambini su vecchie linee ferroviarie alla scoperta di percorsi insoliti tra mare e natura, arte e storia. Col passare del tempo, alcuni tratti di ferrovie dismesse sono diventate oggi piste ciclabili. Ecco dove trovarle nel Nord Italia.

 

Ex ferrovia della Riviera Ligure

La ciclabile resa celebre dal Giro d’Italia del 2015, è ricavata su un vecchio tracciato ferroviario recuperato dall’ex ferrovia del Ponente Ligure che unisce Sanremo a San Lorenzo. Si snoda interamente sulla costa,  percorrerla significa immergersi in panorami mozzafiato con il mare ligure sullo sfondo che si estende a perdita d’occhio. 

E’ lunga 25 km, interamente asfaltata e a due corsie, percorre un tracciato lontano dalla via Aurelia. È una ciclabile adatta anche a una vacanza in bici con tutta la famiglia, ma se portate con voi i bambini, fate attenzione , è molto amata dai ciclisti, ne incontrerete numerosi lungo il percorso!

Come tutte le ciclabili in Liguria, sono tanti i punti ristoro lungo il percorso dove fermarsi per uno snack o una merenda e non  mancano neanche i ristorantini! 😉

Lungo il tracciato trovi anche punti noleggio biciclette, che offrono risciò, bici a tre ruote, carrelli, seggiolini e giraffini.

Sulla riviera di levante , si trova invece un’altra ciclabile altrettanto bella ricavata anch’essa su un tracciato ferroviario dismesso. E’ un percorso ciclabile adatto a tutti, si tratta della  Pista ciclabile Maremonti, tra Levanto, Bonassola e Framura. Il percorso, unisce tre dei borghi più belli d’Italia, della Liguria di levante che regalano viste mozzafiato sul mare. Le gallerie, un tempo utilizzate dal treno, sono oggi completamente restaurate e illuminate così che i ciclisti e i pedoni possano procedere in tutta sicurezza; sono inoltre state dotate di punti di accesso a spiagge e calette nascoste.

 

La Via delle Risorgive in Piemonte

La ciclabile della Via delle Risorgive calca la ferrovia che i treni percorrevano fino al 1986 da Airasca a Saluzzo. La tranquillità e il silenzio sono le parole d’ordine di questo percorso che tocca vari comuni del Piemonte.

L’itinerario in bici si snoda per 60 km tra la provincia di Torino e Cuneo e tocca gli imperdibili piccoli borghi di Cercenasco, Scalenghe e Vigone. Percorrilo con tutti i tipi di bicicletta, dalla mtb alla e-bike: è tutto asfaltato e molto semplice da fare sui pedali.

Ti troverai immerso nella natura grazie a questo tour in e-bike o bicicletta: il verde e le numerose sorgenti, da cui prende il nome, ti accompagnano lontano dal traffico e nel silenzio. Rilassati all’aria aperta e fai il pieno di aria pulita! Il cicloturismo su questo percorso è ottimo da fare anche in compagnia dei bambini, perfetto per una gita di un giorno: porta il tuo pranzo al sacco e fermati quando vuoi per un picnic in mezzo alla natura.

 

La ciclabile della Riviera Berica

Questa ciclabile, che collega Vicenza a Noventa Vicentina, è ricavata sul tracciato della vecchia ferrovia che collegava le due città, dismessa nel 1978. Il percorso è totalmente pianeggiante e, salvo alcuni attraversamenti, completamente separata dal traffico perciò perfetto per essere praticato anche da chi si approccia alle vacanze in bici per la prima volta, e percorrendola avrete occasione di godere del favoloso panorama dei Monti Iberici e dei colli Euganei.

Il tracciato può essere suddiviso in due tappe distinte: la prima da Vicenza a Longare che offre l’attraversamento di zone di altissimo pregio ed interesse culturale. Vi consigliamo di fare sosta a Villa Valamarana ai Narni, in cui potrete ammirare pitture di G.B. Tiepolo, e a Villa Almerico Capra, meglio conosciuta come “La Rotonda”, una della più famose ville palladiane che dal 1994 è stata dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità.

Proseguite ora, lasciandovi alle spalle il rumore della città per inoltrarvi nella seconda parte che va da Costozza a Noventa attraversando nel silenzio le campagne. In questo tratto potrete godere dei tipici paesaggi di questa zona, costituiti da campi coltivati, caseggiati e cascine e trovare il vostro ritmo pedalando in tranquillità sui lunghi rettilinei. 

L’itinerario si snoda su un totale di 33 km e termina a Noventa Vicentina proprio nei pressi di Villa Barbarico-Rezzonico, altro esempio di architettura in stile palladiano ed attualmente sede del municipio.

Tutto il percorso è pianeggiante, adatto ad essere affrontato da tutti, grandi e piccini poiché non presenta dislivelli significativi permettendo il trasporto di traini o seggiolini in tutta tranquillità.

 

Il fascino del paesaggio che sfreccia dal finestrino del treno non è tramontato, il cicloturismo è una valida alternativa al viaggio in treno. Oggi puoi riviverlo su due ruote, in sella alla tua bici con il vento che ti accarezza la pelle! Un’idea originale per una vacanza in bici con tutta la famiglia!